Unioni civili, la Cei sbaglia, non è un attacco alla famiglia

Spiace che la Cei consideri il provvedimento sulle unioni civili un attacco alla famiglia e non un passo verso un Paese più civile. Vorrei ricordare che su questo tema l’Italia è uno dei pochissimi Paesi europei ad essere rimasto all’età della pietra. Le famiglie omogenitoriali sono già una realtà e non volerle riconoscere significa aggiungere altro dolore a chi già ne ha provato troppo.