Uffici Equitalia, a Civitavecchia serve un’organizzazione più efficiente

A Civitavecchia serve un intervento in merito alla situazione di grave disagio che i cittadini vivono a causa della carenza degli sportelli di Equitalia. Molti cittadini mi hanno segnalato che per pagare sanzioni, tributi e tasse spesso si è costretti a interminabili attese. Occorre individuare subito una soluzione attraverso un'organizzazione del servizio più efficiente, magari prevedendo un’apertura più frequente degli uffici, così come avveniva fino a febbraio. Per accelerare la risoluzione del problema ho scritto una lettera indirizzata ai vertici nazionali e regionali di Equitalia e al sindaco di Civitavecchia, Antonio Cozzolino e chiesto un' appuntamento con il Direttore di Equitalia.

L'assetto attuale dell'organizzazione degli uffici prevede l'apertura al pubblico di tre sportelli solo per due giorni a settimana e tra l'altro solamente nelle ore mattutine: i cittadini, di fatto, non sono nelle condizioni di mettersi in regola con il pagamento dei tributi dovuti. Lo scenario attuale è pesante: ore e ore di fila, assenza di servizi igienici e una sala d'aspetto con soli quattro posti a sedere. Se a tutto ciò si aggiunge la considerazione che molti cittadini, spesso anziani, sono costretti ad aspettare il proprio turno seduti per terra, all'esterno dell'edificio, è evidente che occorre intervenire urgentemente. Mi auguro che la Dirigenza di Equitalia si attivi quanto prima per dare una risposta concreta a questo grave disagio e che il Sindaco Cozzolino si faccia carico di un problema che riguarda molti cittadini e i lavoratori che prestano la loro attività all'interno degli uffici di Equitalia.