Trasparenza anche per l’Autorit√† Portuale di Civitavecchia

Ho presentato all'Autorità' portuale una richiesta di accesso civico a norma dell'art.5 del Decreto legislativo 33 del 2013. Il citato decreto prevede l'obbligo per le Pubbliche Amministrazioni di pubblicazione sul sito internet di tutte le informazioni e i dati relativi all'organizzazione e all'attività (bilanci, personale, compensi, premi, consulenze, appalti, acquisti di beni e servizi, concessione di contributi, spese di rappresentanza etc.). Sul sito dell'A.P. invece, a parte un bel contenitore chiamato Amministrazione Trasparente, non c'è traccia di nessuna di queste informazioni ad esclusione dei bilanci.

Mi auguro che almeno sulla trasparenza Monti voglia rispettare la legge. Trasparenza¬†ancora pi√Ļ necessaria visti i costi del personale che si evincono dai bilanci e dalle relazioni¬†della Corte dei conti e che ammonterebbero a circa 13.milioni di euro per un organico che¬†dovrebbe consistere in poco pi√Ļ di 100 persone (chiaramente a noi umani non √® dato¬†sapere n√© ¬†la consistenza effettiva del personale in organico ne' il numero dei collaboratori¬†non dipendenti dell'Ente). Un costo enorme dato che il Comune di Civitavecchia ha un¬†costo del personale di 16 milioni di euro per 402 dipendenti. Ai dipendenti delle autorit√†¬†portuali si applica un diverso contratto rispetto ai dipendenti degli Enti locali, ma anche¬†raffrontando i costi del personale con altre autorit√† portuali viene fuori una forte anomalia l¬†(fonte corte dei conti 2011) Da un raffronto tra varie autorit√† portuali il costo medio unitario¬†per dipendente nel 2011 era di 119.000 euro a Civitavecchia, 56.000 a Ravenna, 79.000¬†a Napoli, 88,000 a Genova e 89.000 a Livorno. A Civitavecchia il costo medio unitario¬†di un dipendente e' pi√Ļ del doppio di quello di Ravenna. Vista la sproporzione un po' di¬†trasparenza, sulle retribuzioni, i premi, i collaboratori e le consulenze sarebbe d'obbligo.

E questa volta non mi si dica che si tratta di un attacco personale perché la trasparenza delle azioni compiute nell'esercizio delle funzioni pubbliche e' un dovere per chiunque ricopra una carica pubblica. ricordo a chi fa finta che il presidente dell'Autorita' portuale sia l'Amministratore di un'azienda privata che il presidente e' stato nominato dalla politica e gestisce fondi pubblici.

Marietta Tidei