TIDEI e PORTA, ratificare Convenzione per la protezione dalla sparizione forzata

“Ratificare al più presto la Convenzione internazionale per la protezione di tutte le persone dalla sparizione forzata approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni unite alla fine del 2006 e istituire il reato penale della sparizione forzata, considerata dal diritto internazionale crimine contro l’umanità”. Lo dicono i deputati del Pd Marietta Tidei e Fabio Porta, componenti della commissione Esteri, che hanno presentato una proposta di legge per la ratifica della Convenzione per la protezione dalla sparizione forzata.

“La Convenzione - proseguono i deputati Pd - prevede espressamente che nessuna persona possa essere espulsa, respinta, consegnata o estradata verso uno Stato in cui vi è il pericolo di sparizione forzata. Ai bambini viene garantita una speciale protezione sancendo l’interesse del bambino come condizione prioritaria. Gli Stati che sottoscrivono la Convenzione devono condannare l’allontanamento illegale di bambini. La pratica della sparizione forzata, inizialmente diffusa durante il periodo delle dittature militari in America del Sud, come in Argentina dove ci sono stati almeno 30mila scomparsi tra il 1976 e il 1983, si è estesa all’intero globo”.