Scuola Ladispoli, solidarietà al preside Agresti del “Melone” per l’aggressione subita

Voglio esprimere la mia vicinanza e la mia solidarietà nei confronti del preside e dei docenti dell'istituto “Corrado Melone” di Ladispoli per l'increscioso episodio avvenuto all'interno della scuola: l'aggressione fisica e verbale subita da parte di un genitore di un'alunna oggetto di una sospensione insieme a una sua coetanea denota un atteggiamento inqualificabile.

Il preside Agresti ha sempre lavorato per favorire un clima di integrazione con l'obiettivo di dare a tutti, italiani e stranieri, le stesse opportunità: spiace constatare che ci sia qualcuno che ancora oggi voglia travalicare questo principio sacrosanto in nome di una superiorità degli italiani che francamente appare alquanto denigratoria e razzista nei confronti delle altre comunità. Nei confronti dei più giovani abbiamo un dovere morale imprescindibile,
quello cioè di educarli al rispetto e all'arricchimento che può provenire dalle diversità, non di certo all'odio e alla violenza. Sono convinta che il lavoro del preside Agresti e di tutto il corpo docente non si farà influenzare da questo gesto alquanto fuori luogo: mi auguro che possano continuare a svolgere il loro mestiere in un clima sereno.