Lettera al Prefetto sulla messa in sicurezza della Braccianese Claudia

Al Prefetto Riccardo Carpino Commissario straordinario
Provincia di Roma
e p. c. ing. Esposito Direttore del Dipartimento VII
Provincia di Roma Viabilità e Infrastrutture viarie

Oggetto: Messa in sicurezza S.P. Braccianese Claudia - Tratto Tolfa - Allumiere

Civitavecchia lì 18/12/2013

Egregio Commissario ,

Le scrivo per significarle una situazione di grave disagio che vivono quotidianamente ed ormai purtroppo da molto tempo le lavoratrici e i lavoratori e più in generale gli abitanti dei paesi di Allumiere e di Tolfa.
I cittadini che devono recarsi a Civitavecchia sia per motivi di lavoro, che per altre necessità (sanitaria o di altra natura) sono infatti costretti a percorrere la Strada Provinciale Braccianese Claudia, esponendosi al rischio, soprattutto in questo periodo dell’anno, di incidenti stradali.
E’ infatti evidente che la messa in sicurezza del tratto stradale succitato è ben lungi dall’essere completata: manca infatti in parecchi punti la segnaletica orizzontale, in altri l’asfalto è danneggiato in maniera anche piuttosto seria.
Vista la geomorfologia del territorio e il periodo dell’anno in questione il pericolo diventa serissimo a causa della nebbia, che si verifica soprattutto la sera e la mattina presto, appunto i momenti della giornata in cui centinaia di lavoratori e spesso giovani con poca esperienza alla guida, vanno o tornano dal loro posto di lavoro.
Il tratto che collega Tolfa ad Allumiere inoltre è spesso soggetto a neve, anche per giorni, durante la stagione invernale.

E’ evidente che il protrarsi di questo stato di cose, col progressivo deterioramento del manto stradale non potrà far altro che portare a livelli insopportabili i rischi per la sicurezza dei cittadini.
La Provincia dovrebbe pertanto di attivarsi quanto prima affinché il tratto di S.P. Braccianese Claudia che collega Allumiere Tolfa e Civitavecchia sia messo il prima possibile in sicurezza.
Certa di un Suo sollecito interessamento, Le invio i miei più cordiali saluti.

On. Marietta Tidei