Lavoro, assumere a tempo indeterminato i vincitori concorso

Un emendamento alla Camera al decreto “milleproroghe” sul  tema della stabilizzazione dei lavoratori vincitori di concorso.  L’ho presentato oggi insieme ai colleghi del Pd Andrea Ferro e Monica Gregori.
Auspichiamo una convergenza del Governo e di tutte le forze politiche presenti in Parlamento per dare risposte concrete ai lavoratori del Comune di Pomezia e non solo, assunti a tempo
determinato: il loro contratto deve essere trasformato in tempo pieno e indeterminato perché sono vincitori di un concorso pubblico a tempo indeterminato. A causa del blocco imposto dal turn-over i vincitori del concorso pubblico non hanno visto riconosciuto il loro diritto a essere assunti a tempo indeterminato: l'emendamento che abbiamo presentato si inserisce nella stessa logica che ha contraddistinto gli ultimi interventi legislativi in materia di assunzioni, basati sul riconoscimento del diritto soggettivo all’assunzione da parte dei vincitori di concorso e al superamento del fenomeno del precariato. L'emendamento non comporta alcun incremento di spesa pubblica per le amministrazioni che vorranno sfruttare le possibilità di assumere che derivano dall’approvazione di questo emendamento perché i soggetti in questione risultano già in servizio presso le amministrazioni di appartenenza, anche se con contratto a tempo determinato. La soluzione dell'assunzione a tempo pieno e indeterminato servirà anche a evitare inutili e costosi conflitti giurisdizionali e darà la possibilità di aderire a norme di livello sovranazionale.