La ‎nomina di Filippo Grandi all’Unhcr premia l’impegno italiano sul fronte immigrazione

Plaudo alla scelta del segretario generale dell'Onu, Ban Ki Moon, che ha designato ‎Filippo Grandi nel ruolo di nuovo responsabile dell'Alto commissariato per i rifugiati: è una scelta di valore, che premia l'impegno dell'Italia sul fronte dell'immigrazione. L'esperienza e il profilo internazionale di Grandi permetteranno all'Unhcr di compiere un ulteriore passo in avanti nella sua azione che ogni giorno si rivela fondamentale per l'assistenza ai migranti. A tal proposito giudico positivamente il fatto che sia stata scelta una persona, come Grandi, che da 30 anni vive nel mondo delle Nazioni Unite, dove ha ricoperto incarichi importanti e delicati a iniziare da quello di responsabile dell'Unrwa, l'agenzia dell'Onu che si occupa dei rifugiati palestinesi e che assiste la popolazione della striscia di Gaza", prosegue la deputata del Pd. "La gestione dei flussi migratori necessità di lungimiranza e senso di responsabilità, doti che appartengono a Grandi e che ora potranno essere messi al servizio delle politiche dell'Unhcr.