Fallimento Privilege Yard, la mia solidarietà ai lavoratori.

Voglio esprimere la mia solidarietà ai lavoratori del cantiere Privilege Yard, che è stata dichiarata fallita dal tribunale alla luce dell'insolvenza e dell'incapacità della stessa società di far fronte a un debito di 210 milioni di euro: in questo momento difficile sono vicina alle lavoratrici e ai lavoratori che fino all'ultimo hanno sperato in una conclusione positiva di questa vicenda. L'epilogo desolante di questa vicenda, tuttavia, non deve esimere nessuno dall'individuare quanto prima delle soluzioni concrete per tutelare i lavoratori che hanno perso il lavoro.
Parliamo di persone che non percepiscono lo stipendio dallo scorso dicembre, quando è stato chiuso il cantiere. E' necessario attivare un percorso che porti a soluzioni efficaci: in tal senso auspico che tutte le istituzioni possano lavorare per non perpetrare questa ingiustizia che deve essere sanata il prima possibile.