Completamento della Civitavecchia-Orte, Serve maggiore responsabilità

Rimango francamente allibita di fronte alle remore sollevate, a volte in modo pretestuoso, contro il completamento della ‎Civitavecchia-Orte: parliamo di un'opera dall'importanza fondamentale e strategica per lo sviluppo del territorio, sia per il futuro del porto che potrebbe incrementare il traffico merci, sia per la qualità della vita delle persone che ogni giorno si spostano verso Viterbo o l'Umbria, e più in generale per lo sviluppo del territorio.‎ Il Governo e la Regione Lazio si sono già pronunciati in senso favorevole per la realizzazione di questa opera e tanti soldi sono già stati spesi: ostacolare questo percorso significa gettare alle ortiche un'occasione di sviluppo e di crescita. Quando si è animati da furore ideologico si rischia di rimanerne accecati: fosse per qualcuno evidentemente dovremmo ancora viaggiare sui carri trainati dai buoi, ma la realtà è un'altra e non si può prescindere da essa. Le grandi opere infrastrutturali rappresentano un'occasione e non devono essere demonizzate: mi auguro che chi ha a cuore le esigenze e i bisogni dei cittadini possa comprendere questo ragionamento ed evitare di strumentalizzare situazioni che invece richiederebbero una maggiore responsabilità.