Civitavecchia, bene governo su revisione Aia, da M5S attacco ignobile‏

Voglio esprimere il mio apprezzamento per l'ok del Governo alla mozione che prevede la revisione dell'Autorizzazione integrata ambientale (Aia) per la centrale Enel di Torrevaldaliga Nord. La revisione è necessaria per adeguare le emissioni ai riferimenti suggeriti dalle nuove migliori tecniche disponibili (Bat), alla luce dei contenuti del documento di riferimento europeo (Bref) in corso di pubblicazione da parte della Commissione europea.

Spiace constatare che dal Movimento 5 Stelle arrivino solo insulti indegni che in realtà nascondono solo la volontà di demolire il passato senza nessun interesse per il futuro della città. Se avessero voluto sul serio impegnare il Governo per il riesame dell'Aia il prima possibile, avrebbero dovuto inserire almeno uno dei requisiti per i quali per legge è possibile il riesame. Così non hanno fatto. Durante la discussione che si è tenuta nell'aula della Camera, i deputati Grande e Di Battista hanno messo in scena uno spettacolo volgare.

A chi evidentemente parla per bocca loro, e mi accusa di essere figlia di colui che avrebbe rovinato la città, vorrei ricordare che il centrosinistra negli ultimi 14 anni ne ha governati 2 ed è stata una Giunta di centrodestra a decidere la conversione in carbone della centrale.

Da che pulpito arriva la predica: i grillini si preoccupassero di come stanno governando la città visto che in nove mesi non hanno prodotto un atto che sia uno in materia di tutela ambientale. Sinceramente da loro è inaccettabile qualsiasi tipo di lezione e a proposito di famiglie, mi sembra che anche i 5 Stelle inizino a tenere famiglia, inclusi i più alti rappresentanti istituzionali.