BIOTESTAMENTO. AVANTI SULLA LINEA DELLA CIVILTA’

Passa alla Camera la legge sul biotestamento. E' un traguardo importantissimo sul fronte della libertà e  dell'autodeterminazione: finalmente si riconosce una dignità autentica a tutte quelle persone che sono soggette a sofferenze, fisiche ed emotive, enormi quando la loro vita è oramai giunta al termine.

Con questa legge si dà piena attuazione all'articolo 32 della Costituzione e allo stesso tempo si conferisce ai cittadini la possibilità di rifiutare l'obbligo di essere
sottoposto a un determinato trattamento sanitario, che costituisce un'agonia inaccettabile. Personalmente sarei favorevole all'eutanasia perché ritengo che ognuno può e deve decidere della propria vita, soprattutto in presenza di gravi malattie o sindromi, ma la legge sul biotestamento è comunque un grande traguardo: confidiamo ora in una rapida approvazione al Senato.