ALEPPO ESISTE!

In questi giorni i giornali sono pieni di congetture, previsioni sui destini personali di alcuni, chiacchiere carpite alla buvette. Intanto, nel disinteresse generale, da Aleppo arrivano immagini terribili: quattromila bambini rischiano di morire al gelo e sotto la neve, senza riscaldamenti, acqua e medicine. Non possiamo voltare lo sguardo altrove: la comunità internazionale abbia un sussulto per giungere quanto prima a un cessate il fuoco stabile e duraturo. Nel frattempo servono corridoi umanitari per dare aiuto a migliaia di giovani vite che rischiano di morire sotto le bombe. Restiamo umani e sosteniamo gli sforzi di chi cerca di portare aiuto laddove ce n'è bisogno. Partecipiamo tutti all'Aleppo day dell'Unicef.